Archivi tag: cittadini

#SfrattiamoIlPd da Roma: è moroso

Chat

CaZAWX5W4AAERRk

CaYHy2hWAAEfDpX

Dove c’è illegalità, il Pd è di casa. La sede piddina di via dei Giubbonari a Roma è del comune, quindi dei cittadini, e non paga l’affitto da anni. Il debito accumulato è di 170.000 euro. E’ così “poco” solo perchè hanno contrattato una cifra irrisoria, quasi simbolica, per uno stabile in quella zona: 1.200 euro al mese. Chi vive a Roma lo sa, ma chi se ne frega dato che tanto non hanno mai sborsato un centesimo sbattendosene delle leggi e delle casse comunali. Quella di via dei Giubbonari non è l’unica sede morosa del Pd. Ce ne sono altre in periferia, una alla Magliana, un’altra a Villa Gordiani.
Il commissario Tronca, vista la pesante morosità arretrata, ha inviato il 24 dicembre la lettera di sfratto esecutivo per la sede di Via dei Giubbonari. Eppure i piddini sono ancora lì e non hanno ancora pagato un euro. Fossero stato cittadini qualsiasi avrebbero mandato gli elicotteri per cacciarli di casa e li avrebbero buttati in strada. Orfini si è addirittura lamentato dell’ingiunzione di sfratto. Come si permettono di trattarli come dei normali affittuari? L’arroganza piddina provoca l’irritazione alla pelle, la reazione fisiologica ai parassiti. Roma va disinfestata, se l’ingiunzione di Tronca non basta ci penseranno i romani a cacciarli con il voto in primavera. #SfrattiamoIlPd da Roma.

 

L’#IndagatoPd del giorno: Valter Nebbiai, ex assessore Livorno

Chat

nebbia_indagato

CZqsKTTWQAE81rE

All’inizio era un forte sospetto ma oggi è qualcosa di più. Quando è stato annunciato che la magistratura avrebbe passato ai raggi X le carte dell’Aamps, la municipalizzata ambientale del comune di Livorno, è scattato il panico fra gli ex amministratori Pd che hanno strumentalizzato i sindacati per opporsi al piano di risanamento della giunta labronica guidata da Nogarin. Ricordate le balle del Pd su tutti i giornali e su tutte le tv a proposito di Nogarin? Arrivarono addirittura le minacce al sindaco M5S. Oggi si capisce il perchè di questo livore: è arrivato il primo avviso di garanzia per l’ex assessore al Bilancio di Livorno, Valter Nebbiai, Pd ovviamente, per falso in bilancio e abuso d’ufficio: avrebbe, tra l’altro, concesso a una ditta uno sconto da 250mila euro sul debito Tia, finendo per alterare il bilancio 2013 dell’Aamps. Ma, a quanto pare, il meglio deve ancora venire. La procura di Livorno, con il nucleo tributario della guardia di finanza, infatti, sta conducendo un’inchiesta che promette di diventare un terremoto giudiziario. E ci sarebbero altri otto iscritti sul registro degli indagati.
Alla base di tutto, il dossier compilato dagli ispettore del ministero dell’Economia, che cristallizza la situazione al dicembre 2012, fra anomalie su premi e ricompense a favore degli amministratori della società. Come dire, l’avevamo detto. Chi sarà il prossimo?

Ricapitoliamo le notizie che dovrebbero dare i TG della TV pubblica ma che non daranno mai.

Chat

12592299_818290514949681_7938377450388009310_n.jpg

1. Hanno condannato per truffa ai danni dell’INPS il consigliere regionale pugliese Ernesto Abaterusso. Ovviamente del PD. 18 mesi di carcere. Curriculum insomma.

2. Sotto indagine anche 3 ex-assessori di Marino: Caudo, Cattoi e Leonori. Nomine irregolari. Nulla di nuovo insomma.

3. Il Comune di Viterbo amministrato dal PD è in crisi. Sindaco sfiduciato dai piddini stessi. Forse lo butteranno giù dal notaio. Insomma un caos incredibile ma non si tratta di un comune a 5 stelle. Quindi silenzio!

4. Il sindaco di Fiumicino Esterino Montino (tra l’altro marito di Monica Cirinnà), PD, già assessore ai lavori pubblici del Comune di Roma, nonché ex-vicepresidente della Regione Lazio, ha appena ricevuto un avviso di garanzia (arrivato anche alla sua giunta) per abusi edilizi e ampliamenti non legittimi rispetto ai chioschi sulle spiagge libere di Fregene, Focene e Maccarese.

5. Ennesimo avviso di garanzia per Vincenzo De Luca. Stavolta si tratta di “falso in atto pubblico”.

In un paese normale queste vicende riceverebbero molta attenzione. In una “dittatura mediatica”, al contrario, si parla ancora di Quarto!

Alessandro Di Battista

NOI ABBIAMO LUIGI DI MAIO !!!

Chat

forbes_dimaio

Forbes ha stilato la lista degli Under 30 più influenti e promettenti d europa in tutte le arti. Tra di loro c’è Luigi Di Maio, portavoce M5S alla Camera.

“Nel 2013, a 26 anni, Di Maio è diventato il più giovane vicepresidente della Camera in Italia. E’ membro della commissione parlamentare Politiche dell’Unione Europea, presidente del Comitato di Vigilanza sulle attività di documentazione e sulla biblioteca della Camera dei Deputati. Nella sua attività Di Maio si è concentrato sulla tutela ambientale, e sulla trasparenza dell’attività amministrativa e la riduzione degli sprechi della politica” Forbes

Oggi il mio nome è sulla rivista Forbes, tra quello degli under 30 più influenti d’Europa.
Sappiamo bene che questo Paese cambia solo se agiamo con uno schema diverso da quello dei partiti, salvaguardando lo spirito di comunità. Troppi leader sono sopravvissuti alle buone idee delle forze politiche, spesso stravolgendole.
Io voglio delle buone idee, dei buoni programmi che sopravvivano ai singoli individui. Per questo faccio parte del Movimento 5 Stelle.
Questo riconoscimento dimostra solo che stiamo incidendo con forza nelle scelte politiche, sia a livello nazionale che europeo, ormai ce lo riconoscono tutti. Forza!

Luigi Di Maio

LE INTERCETTAZIONI VANNO PUBBLICATE, TUTTE!

Chat

943834_955319114504635_4759798372358286933_n

Tanti giornali, anche importanti, stamattina affermano che io sarei stato a conoscenza della questione legata al ricatto a Rosa Capuozzo già da novembre. E ciò lo desumono da una riga di intercettazioni in cui il sindaco di Quarto afferma di avermi “avvertito”. Ma di cosa?

In realtà sarebbe bastato salire di qualche riga nella stessa telefonata per sentire il sindaco parlare del consigliere Nicolais. Ma a questo nessuno ci ha fatto caso.

L’intercettazione porta la data del 24 novembre scorso. Quello che potete vedere è lo scambio di messaggi avuto con Rosa Capuozzo qualche giorno prima. La questione è legata alla proposta di aumento dei gettoni di presenza perorata da Nicolais.

Un’istanza chiaramente contraria ai nostri principi e al nostro modo di agire.

Luigi Di Maio

 

Io non ho mai visto un Vice-presidente della Camera pubblicare addirittura gli screenshot delle sue conversazioni con il Sindaco di Quarto per mostrare la sua totale trasparenza. E Roberto Fico ha fatto altrettato. Attendiamo fiduciosi che Renzi pubblichi “gli scontrini” delle spese fatte da sindaco di Firenze o qualche “screenshot” su Banca Etruria!

Alessandro Di Battista