Archivi categoria: Elezioni Amm.ve 2014

Ruscigno, l’acqua pubblica è dei cittadini e non dei partiti o di HERA!

Standard

Ci chiediamo se i cittadini sapevano o erano informati delle intenzioni politiche del Partito che governa Valsamoggia sull’intenzione di trasferire azioni fra i soci pubblici di Hera s.p.a. Tutto questo ERA NEL PROGRAMMA ELETTORALE?

odg 16

I Consiglieri del M5S VALSAMOGGIA vogliono vederci chiaro. Nella seduta consiliare del 16/04/2015 chiederanno al Sindaco Daniele Ruscigno l’immediato ritiro della proposta di delibera al punto 1 e dell’ OGD al punto 2 , onde poter dare avvio ad un processo partecipativo e di confronto con i Comitati e cittadinanza anche attraverso la pubblica assemblea, come già avvenuto nel Comune di Marzabotto.

interpellanza  1 e 2

Comitato ABC Reg.E-R – no alla modifica dello statuto Hera

Quando governa il M5S #Pomezia5Stelle

Standard

11038121_686502991461768_7076179362269981154_n

“Ciao a tutti, sono Fabio Fucci, sindaco M5S di Pomezia (abitanti 61.000 quasi il doppio del comune Valsamoggia)
A Pomezia dopo quasi due anni di amministrazione a 5 stelle stiamo raggiungendo traguardi importanti. Per comprendere meglio il “miracolo” che abbiamo compiuto è necessario capire che situazione abbiamo trovato nel 2013.

2013: Pomezia fallita
Abbiamo trovato una città praticamente fallita, ad un passo dal dissesto finanziario, con 200 MILIONI di euro di debiti. Debiti lasciati dai precedenti governi dei distruttori del PD, di Forza Italia e dei partitini di destra e sinistra che nonostante la spesa nemmeno sono stati in grado di realizzare opere importanti per la collettività.

2014: Pomezia rinasce con il M5S e va in attivo
In giunta abbiamo approvato da poco il rendiconto di gestione 2014. Cosa è il rendiconto di gestione? E’ la certificazione del lavoro svolto da un’amministrazione locale in un anno. In pratica come sono stati effettivamente spesi i soldi in ragione delle entrate certificate.
Il bilancio è positivo e ci ha consentito di chiudere il 2014 con un attivo di più di 4 MILIONI di euro.
Pensate che nel 2012, quando governava il PD, l’anno si chiuse con una perdita di oltre 7 MILIONI di euro. Già nel 2013, con soli sei mesi della nostra amministrazione, siamo riusciti a contenere le perdite a 4 MILIONI di euro. Il 2014 è stato un anno a totale gestione M5S, ed i risultati hanno gratificato il grande lavoro che abbiamo svolto: +4 MILIONI di euro di avanzo di amministrazione.
Come ci siamo riusciti? In linea di principio è bastato portare COMPETENZA edONESTA’ alla guida della città. Oggi a Pomezia governano persone dedite al bene comune che lavorano per la città e, soprattutto, senza RUBARE i soldi dei cittadini.

Stop alle spese inutili e razionalizzazione
Abbiamo subito arginato le uscite folli che zavorravano la città di Pomezia:
– chiudendo un ente inutile che ci costava 4 milioni di euro l’anno per fare NIENTE.
– ristrutturando la società partecipata del comune
– mandando a gara pubblica i servizi che viaggiavano in proroga (una proroga salata) da anni
– tenendo alla larga quella corruzione che fa salire i prezzi e diminuisce i servizi
– smettendo di spendere soldi dei cittadini senza copertura finanziaria, evitando così di creare debiti fuori bilancio

Ora per la collettività i soldi ci sono
Nonostante questo grande lavoro di razionalizzazione:
– abbiamo erogato oltre 5 MILIONI di servizi per il sociale aiutando chi vive in condizioni di disagio economico (tramite contributi per pagare l’affitto, contributi per chi ha perso il posto di lavoro e per le ragazze madri)
– abbiamo esteso la raccolta differenziata porta a porta a tutta la città ad un prezzo più basso del precedente appalto
– abbiamo finanziato la redazione di un piano urbano del traffico per migliorare la viabilità in città, anche incentivando la mobilità elettrica con contributi ed infrastrutture
– abbiamo avviato decine di cantieri in città per realizzare strade, scuole, piste ciclabili, marciapiedi, isole ecologiche
– abbiamo portato acqua potabile nelle periferie della città. I cittadini l’aspettavano da 20 anni!
– abbiamo avviato il piano del decoro per Pomezia che migliora la cura del verde dei giardini e dell’arredo urbano
– abbiamo iniziato il lavoro di tutela di un territorio massacrato dalla speculazione edilizia tramite gli indirizzi che faranno nascere il nuovo Piano Urbanistico della città di Pomezia

Servizi 5 Stelle
A cosa servirà questo avanzo di amministrazione? Purtroppo in parte a coprire il debito lasciato dalle precedenti amministrazioni, in parte ad accantonare somme per coprire le eventuali mancate entrate che derivano dall’evasione tributaria o di altra natura. Prudenza e buon senso che in ogni caso ci permettono di investire i soldi dei cittadini per realizzare servizi ed opere pubbliche. Questo è quello che fa il Movimento 5 Stelle a Pomezia!”

Fabio Fucci, Sindaco della Città di Pomezia (RM) – M5S

CON TUTTO IL RISPETTO….PER CHI?

Standard

10947222_510927232379558_8301799518581496343_n

COMUNICATO DEL PD VALSAMOGGIA E DEI SUOI CESPUGLI

Valsamoggia, 31 gennaio 2015 – A partire dall’insediamento del Consiglio Comunale di Valsamoggia dell’11 giugno 2014, sono già 4 i Consiglieri Comunali del Movimento 5 Stelle ad essersi dimessi dal Consiglio, compreso il candidato Sindaco che è rimasto in carica per soli 6 mesi. Non si smentisce neppure qui l’attitudine dei 5stelle che vediamo tutti i giorni a livello nazionale: quella di essere molto bravi a parlare, ma di dimostrarsi un po’ meno bravi quando si tratta di fare sul serio, impegnarsi concretamente per il bene comune portando a casa risultati per la cittadinanza, studiare le problematiche con cui gli amministratori seri si trovano a fare i conti ogni giorno per decidere in modo consapevole e portare contributi costruttivi al dibattito.
L’attitudine a prendere un po’ la politica come uno spettacolo, a candidarsi in Consiglio Comunale senza magari avere mai davvero avuto l’intenzione di entrarci, a proclamare di essere gli unici a combattere contro la “Kasta” per poi scoprire che in Consiglio comunale i privilegi sono davvero pochi ed il lavoro è tanto.

Sarebbe anche un tantino comico, se non fosse preoccupante per lo svilimento delle istituzioni che contribuisce a creare, il fatto che questi fieri combattenti dei costi della politica, costringano per la seconda volta il Consiglio Comunale di Valsamoggia a riunirsi – con relativa uscita dei, seppur esigui, soldi pubblici del gettone di presenza – soltanto per surrogare l’ennesimo consigliere dei
5stelle dimissionario.
Per questo, come gruppi di maggioranza, abbiamo deciso di devolvere a Volhand, associazione del territorio impegnata da anni in favore dell’integrazione e dell’autonomia delle persone disabili, il gettone di presenza del consiglio comunale tenutosi questa mattina 31 gennaio nel municipio di Bazzano.

Chissà se i cittadini che hanno eletto queste persone a rappresentarli si aspettavano questo. Con tutto il dovuto rispetto per il M5S e per tutte le forze politiche del territorio, noi ci saremmo aspettati altro da chi prometteva di portare un’ondata di rinnovamento e di contributo anche alla politica locale.

i capigruppo di maggioranza
Lorenzo Baldini – Partito Democratico
Juri Lolli – Insieme per Valsamoggia Daniele Sindaco

IL PD VALSAMOGGIA, LA LISTA DI APPOGGIO AL PD, IL SINDACO, SCRIVONO COMUNICATI OFFENSIVI SULLA ATTIVITA’ DEL GRUPPO M5S VALSAMOGGIA (e subito riportati dal nuovo giornale del partito RENZUSCONI “Il Resto del Carlino”).
ORA SENZA FARE POLEMICA, SUL LORO SITO “PD VALSAMOGGIA” RISPONDIAMO, COME SOTTO RIPORTATO, MA SU QUESTO TEMA NON MOLLEREMO DI UN CENTIMETRO. PERCHE’ L’ARROGANZA DELLA MAGGIORANZA DEVE AVERE DEI LIMITI CHE IN UNO STATO LIBERO SI CHIAMANO DEMOCRAZIA e RISPETTO:

“Per correttezza non interveniamo su queste pagine, ma invitiamo i Capigruppo di maggioranza ed il Sindaco, prima di offendere le persone presenti in una Lista, ad informarsi, con il dovuto rispetto, di problemi e situazioni famigliari. Potrebbero scoprire che la loro voglia di colpire sempre e comunque Cinque Stelle, trova situazioni, che a volte non è il caso di rendere pubbliche, per la sola voglia di apparire e far fare figure di dilettanti al nostro movimento (anche perchè non abbiamo ancora trovato dei FENOMENI nella maggioranza che governa il nuovo Comune…anzi è una bella gara fra il miglior DILETTANTE ALLO SBARAGLIO).

Prima la persona poi la “guerra politica”, per noi è una priorità, come vediamo non condivisa dalla maggioranza. Le altre affermazioni sono, volute menzogne, in quanto tutte le procedure sono state discusse con gli uffici competenti ed agito SOLO ed ESCLUSIVAMENTE, in base alle loro indicazioni. Ma di questo riparleremo nel rispetto dovuto a famiglie e cittadini”.

Di seguito riportiamo il comunicato stampa inviato al “Resto del Carlino”:

“Iniziano dunque così i lavori del Consiglio Comunale di Valsamoggia nel 2015: una “bella” sterile polemica rivolta al Gruppo consiliare 5 stelle da parte del gruppo di maggioranza. Davvero un buon inizio!
E’ vero infatti che quanto letto nel quotidiano locale di domenica corrisponde a verità: il nostro capogruppo si è dimesso dal suo incarico per importanti motivi di lavoro a fine dicembre, e che i due candidati della nostra lista che hanno totalizzato più preferenze non hanno potuto, per motivi di lavoro e famigliari nel frattempo presentatisi, accettare di occupare il posto vacante. L’onore di rappresentare il Movimento 5 Stelle in Consiglio Comunale, insieme al Sig. Filippo Migliori, è quindi toccato al Sig. Vesco Diego.
E’ bastato questo avvicendamento, se vogliamo anomalo, ma perfettamente comprensibile, per farci etichettare dal gruppo di maggioranza “poco seri e inaffidabili”, come se la serietà di un gruppo potesse essere definita in base ad una sua riorganizzazione interna nella rappresentanza e non dal lavoro che svolge sul territorio l’insieme delle persone collegate al nostro Movimento.
Tutta questa polemica ci pare grottesca e paradossale: un attacco, a nostro avviso, scientificamente preparato per gettare discredito verso il nostro gruppo; gruppo di “normali e onesti” cittadini prestati alla politica che sta lavorando sul territorio, seppur nella consapevolezza della propria inesperienza e non certo appoggiati da “politici a tempo pieno” come altri.
Verrebbe da domandarsi il motivo di tutto questo astio nei nostri confronti, ma noi del Movimento 5 Stelle ormai non ci meravigliamo più: venire additati per questioni interne come queste o, a livello nazionale, per esempio per il rendiconto di scontrini, mentre le cronache giornalistiche registrano ogni giorno esempi di “serietà” targata PD con il coinvolgimento in scandali di ben altra portata dei suoi esponenti ad ogni livello, rende palese la contraddizione.
Rimandiamo quindi al mittente le accuse che ci vengono rivolte, invitando il gruppo di maggioranza a concentrarsi su argomenti seri e concreti, poiché probabilmente i cittadini di Valsamoggia non si ricorderanno di loro per aver messo in cattiva luce i 5 stelle, ma per le azioni utili al territorio oggi, in verità, assolutamente normali e paragonabili a quelle di identici Comuni con medesimi abitanti.
Per dovere di cronaca infine ci preme sottolineare che i due consigli straordinari, per le surroghe dei candidati, si sarebbero potuti convocare con un unico argomento all’OdG (cioè la surroga) che sarebbe così forse durato meno di 10 minuti. La durata di un consiglio inferiore ai 35 minuti, infatti, avrebbe evitato l’accredito ai Consiglieri del gettone di presenza.
Cogliamo l’occasione per salutare tutti i lettori del Resto del Carlino invitandoli a restare in contatto con noi all’indirizzo di posta valsamoggiainmovimento@gmail.com o sul sito internet valsamoggia5stelle.wordpress.com o sul nostro profilo facebook

Movimento 5 Stelle Valsamoggia

L’Arroganza della politica in Valsamoggia

Standard

Bacheca+Piazza-Reggello

Se per individuare un posto dove collocare alcune bacheche ci vogliono più di cinque mesi, non osiamo pensare ad altre cose. Ma siamo sicuri che quando l’amministrazione individuerà la collocazione sarà accanto a quelle già esistenti degli altri partiti in modo che i cittadini possano comparare le informazioni. La collocazione delle bacheche del Movimento 5 Stelle lontano dalle altre o addirittura in luoghi isolati sarebbe, a nostro avviso, una ammissione di paura e di scarsa democrazia.

Il Movimento Cinque Stelle in Agosto chiede (come da statuto) di poter disporre di bacheche informative. Lo chiede anche per tutti i Gruppi consiglieri di Minoranza.

Immediatamente il Sindaco Ruscino risponde che ha attivato una verifica per capire quante bacheche vi sono sul suo territorio e come consegnarne, a termini di legge, alcune alla minoranza.

OGGI DOPO 5 MESI LA DFFICILE OPERAZIONE DI CONTARE LE BACHECHE NON SI E’ ANCORA CONCLUSA.

Penseremo male ma siamo convinti, che oltre il disinteresse alle nostre richieste vi sia anche una precisa volontà di emarginarci il più possibile.

Ricorreremo ancora una volta ad una interrogazione per capire quando e come il Sindaco riconoscerà i nostri diritti.

2015/01/img_2133.png

 

 

image

image