NAUSEATI DAL PD

Standard

11924758_871624232928577_5673811587250244213_n

Diceva Ennio Flaiano: “Gli italiani sono sempre pronti a correre in soccorso del vincitore”.

Non credo che tutti gli italiani siano così, ma Renzi sicuramente sì: corre quando deve intestarsi la vittoria delle nostre bravissime pallavoliste (manco le avesse allenate lui), corre quando deve farsi accogliere da bambini che gli intonano dei cori in stile giovani balilla, corre a twittare quando spuntano dei dati economici (apparentemente) positivi.

Quando c’è una situazione positiva, Renzi gonfia il petto, tira la pancia in dentro (per quanto gli è possibile) e salta sul palcoscenico.

Quando invece Alfano ci fa fare figuracce internazionali;

Quando i Casamonica fanno sfoggio del loro potere con funerali in stile ‘Il Padrino’;

Quando i dati economici (apparentemente) positivi vengono smentiti dall’Istat;

Quando ogni mese il debito pubblico e la disoccupazione battono un nuovo record;

Quando c’è da arrestare un senatore degli amichetti di Ncd;

Allora Renzi corre, ma a farsi un viaggetto all’estero. E su Twitter tace.

L’addetto alle figuracce nel Pd è Matteo “L’arresto di Azzollini è inevitabile” Orfini. Quello che adesso vuole risolvere il problema di Mafia Capitale con una manifestazione del Pd il 3 settembre.

Per proporre cose del genere bisogna avere la faccia come il culo, ma quando c’è una figuraccia da mandare giù, la faccia di Renzi sparisce: e pensare che sarebbe perfetta.

Gianluca Castaldi

11896165_834119720036734_6001012479279913723_n

Sono nauseato dal PD e dal suo tentativo di prendere in giro la gente.
Sono nauseato dalla pantomima del dopo Casamonica, sono nauseato dalla vergogna delle giustificazioni degli uomini che oggi rappresentano lo Stato.
Sono nauseato da Marino sindaco di Roma, sono nauseato dall’amministrazione romana del PD, perché avrebbero dovuto impedire la sconcezza di un corteo funebre (non autorizzato?) che sa tanto di sfregio in pieno volto alla nostra Italia.
Sono nauseato dal parroco della Chiesa, perché sono cresciuto con gli esempi di Don Peppe Diana, di Don Pino Puglisi, perché dire “NO” alla mafia è prima di tutto un dovere morale, soprattutto quando stringi fra le mani un Vangelo.
Sono nauseato da tutti coloro che giustificano e non si indignano, non combattono per una terra libera da queste porcherie, come se oramai tutto fosse scritto, dimenticandosi che questi fenomeni sono vivi da pochi decenni e che rispetto alla vita dell’uomo sono solo un granello di sabbia.
Sono nauseato da chi non vuole credere che la mafia può essere sconfitta e sono nauseato da coloro che non mettono in piedi azioni quotidiane per farlo.
Sono nauseato da Orfini e da tutto il PD nazionale perché non puoi sempre stare dalla parte giusta anche quando sei stato tu a pestare la merda.
Infine sono nauseato dal termine “Antimafia” perché Falcone e Borsellino lo hanno usato mai, che lo usi il PD oggi per me è un sollievo, vuol dire che la loro storia, quella di Giovanni e di Paolo, non ha nulla a che spartire col partito più indagato d’Italia.
Sono nauseato dal PD, per questo lo combatto, per la mia Italia libera!

Giancarlo Cancelleri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...