PD e Forza Italia/PDL sono la stessa cosa !!! #NoNoMaRivotateli

Standard

10384206_803056313103544_3751259486053905091_n

– Abbiamo detto che l’EXPO il MOSE, il TAV, il TAV di Firenze sarebbero stati “tangentifici” e ci hanno dato dei qualunquisti o peggio ancora ci hanno detto che “volevamo bloccare il progresso” (sì, dei ladri!)
– Abbiamo detto che Incalza era un personaggio indecoroso e l’hanno arrestato.
– Abbiamo detto che la ‘ndrangheta era ormai di casa in Emilia (la mia collega Edera Spadoni per aver pronunciato il clan Grande Aracri è stata addirittura minacciata) e c’è stata l’inchiesta ‪#‎Aemilia‬.

Soprattutto da anni diciamo che Pd e Forza Italia/PDL sono la stessa cosa. Vi ricordate? Li chiamavamo PDL e PDmenoelle. Populisti, demagoghi, falsi, bugiardi! Guardate qua, un PARTITO UNICO alleato contro tutti i cittadini. ‪#‎NoNoMaRivotateli‬

Alessandro Di Battista

AGRIGENTO – È Silvio Alessi il vincitore delle primarie della «strana» coalizione che vede insieme Pd ed esponenti locali di Forza Italia, Megafono, ex An, Pdr e Sicilia Democratica, tutti insieme sotto il cartello «Agrigento 2020». L’imprenditore Alessi, presidente della squadra di calcio dell’Akragas, vicino al leader del Pdr (ed ex Fi) Michele Cimino e a «Patto per il territorio» del parlamentare di Forza Italia Riccardo Gallo, ha avuto 2.152 voti; Epifanio Bellini, segretario del circolo Berlinguer del Pd ha avuto 808 preferenze; Peppino Vita, imprenditore, espressione di An ha avuto 567 voti; Piero Marchetta, commercialista ed ex Mpa, 534 preferenze.

All’interno del Pd e di Forza Italia non sono mancate le voci contrarie all’accordo firmato nella città di Pirandello. «Non ci sono toni trionfalistici, ma una brutta azione di trasformismo. Oggi si sentono commenti da bar dello sport, non c’e’ molto da festeggiare con un Pd che ha ceduto a Forza Italia la sua rappresentanza. E’ un Pd afflitto», ha dichiarato Fabrizio Ferrandelli, deputato regionale del Pd, commentando la vittoria di Silvio Alessi. Per il deputato siciliano di Sel, Erasmo Palazzotto, si tratta di una «Cronaca di una morte annunciata, quella della Politica». «Non è un problema solo per il Pd», ha commentato, «ma per la politica tutta, perche’ si perde di credibilità se in nome del potere si annullano le differenze”.

Corriere della Sera, 23 marzo 2015

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...