GRANDI OPERE: #TuttiInGalera

Standard

ercole .

988905_676156305829770_2714197127413478235_n

”Il M5S è il solito rompimento di coglioni” #Incalza

“Ercole Incalza era già stato sgamato dai portavoce 5 stelle. In una interrogazione parlamentare dello scorso luglio, si chiedeva al ministro Lupi, alla luce dei 14 procedimenti penali in cui è stato coinvolto l’ingegner Incalza, salvato solo dalla condanna solo grazie prescrizione della ex Cirielli, se non fosse il caso di revocare il suo incarico alla struttura tecnica di missione del ministero delle Infrastrutture.
Così come Ercole Incalza ha aiutato il ministro Lupi nello svolgimento della sua attività istituzionale e in quella politica – scrive il gip di Firenze – così quest’ultimo è spesso intervenuto in suo favore prendendone le difese”. Così, giusto per andare sul sicuro, Lupi decide di far scrivere la risposta all’interrogazione direttamente all’avvocato di Incalza, Titta Madia. Il cognome non vi suona nuovo? Certo, è lo zio del ministro della Pubblica amministrazione, Marianna Madia (lo dice lei stessa). Che coincidenza. Ma il meglio deve ancora venire.
L’interrogazione del M5S, comunque, qualche preoccupazione l’aveva generata. Tanto che, una volta fatto il passaggio parlamentare in cui Lupi mette le vesti di avvocato di Incalza, gli investigatori registrano una telefonata. Antonia Incalza, figlia di Ercole, chiede a Sandro Pacella, braccio destro dell’ingegnere (“segretario, mediatore e consulente” come descritto dai giudici fiorentini che ne hanno ordinato l’arresto), notizie sull’interrogazione del M5S. Sentite cosa dice:
No è andata … ha letto quello che ha scritto Titta e lui … e poi questi (il M5S, ndr) hanno replicato sul discorso dell’opportunità e comunque che è stato prosciolto con l’ex Cirielli che non c’entra un cazzo … ‘sia Incalza sia lei’ rivolto al Ministro… ‘dovreste per opportunità andare via perché anche lei è indagata per abuso d’ufficio’ … questo è … niente di che niente di che … la risposta di Maurizio (Lupi, ndr) … lo mette anche bene… chiara quindi non c’è stato problema… i soliti rompimenti di coglioni che fanno male questo è chiaro devi spiegare a papà … però che dobbiamo fare?”M5S Parlamento

LE MEDAGLIE AL VALORE DEL M5S

Maggio 2012: intercettati alcuni ‘ndranghetisti (poi arrestati nell’inchiesta ‪#‎Aemilia‬) esprimono il loro sconcerto per la vittoria del M5S a Parma. Uno dice all’altro: «è un terremoto, i comici hanno preso la città».

Aprile 2013: Buzzi telefona a Carminati (i due arrestati con l’accusa di associazione mafiosa per ‪#‎MafiaCapitale‬”) e dice: «er problema è un altro, er problema è che nun ce stamo più noi. Grillo è riuscito a distruggere il PD».

Luglio 2014: Interroghiamo il Ministro Lupi chiedendo le dimissioni di Incalza. 8 mesi dopo Incalza viene arrestato. Nell’ordinanza di arresto compare un’intercettazione tra la figlia di Incalza e Sandro Pacella, braccio destro di Incalza, anch’egli arrestato. Quest’ultimo, in riferimento alla nostra interpellanza parlamentare che chiedeva – ripeto – le dimissioni di Incalza 8 mesi fa, dice: «il solito rompimento di coglioni che fa male».

Gli ‘ndranghetisti temono la nostra vittoria alle elezioni in Emilia. Buzzi è terrorizzato dal fatto che il M5S possa distruggere il PD e gli arrestati dell’ultimo scandalo sulle grandi opere ci definiscono “rompicoglioni che fanno male”.

Tutte medaglie al valore che portiamo con onore!

Alessandro Di Battista

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...