Stop vitalizi ai condannati per mafia e corruzione, subito!

Standard

10983394_10152711682996545_8689390332847788082_n

Da maggio 2014 il Movimento 5 Stelle ha avanzato ufficialmente in Parlamento la proposta per sospendere questo assurdo privilegio a chi ha subito grave condanne penali.
Ieri, il Movimento 5 Stelle Senato tramite il Questore Laura Bottici, riprendendo il messaggio al Parlamento del Presidente della Repubblica Mattarella che ha ribadito che la “lotta alla mafia e quella alla corruzione sono priorità assolute” ha scritto al Presidente del Senato Grasso,”stigmatizzando la totale inerzia da parte del Consiglio di Presidenza del Senato nell’esaminare la proposta, avviata il 25 luglio 2014 concernente la soppressione dell’erogazione dell’assegno vitalizio ai senatori cessati dal mandato che hanno riportato condanne definitive per reati di particolare gravità”. QUI LA LETTERA ORIGINALE INVIATA AL PRESIDENTE GRASSO: Lettera-Bottici-Grasso.pdf
Su questo tema il Questore Bottici ha richiesto “di convocare con somma urgenza e non più tardi di martedì 17 febbraio il Consiglio di Presidenza del Senato“.
Oltre 324.000 cittadini tramite la petizione online di Riparte il Futuro stanno sostenendo questa battaglia trasversale che è di tutti i cittadini onesti. Ad oggi la maggioranza dei membri degli Uffici di Presidenza di Camera e Senato, ai quali spetta la decisione, interpellati uno ad uno da Riparte il Futuro con una vera e propria campagna di “fiato sul collo” non si sono ancora espressi favorevolmente.
Solo 19 componenti su 40, tra questi tutti i 4 parlamentari del Movimento 5 Stelle (Di Maio, Fraccaro, Mannino alla Camera e Bottici al Senato) si sono espressi a favore della soppressione dei vitalizi per i condannati.
Mancano all’appello e si nascondono dietro ad un poco onorevole silenzio tre esponenti del Pd dell’ufficio di presidenza della Camera: Giovanni Sanga, Caterina Pes, Anna Margherita Miotto, due esponenti del Nuovo Centro Destra di Alfano : Raffaello Vignali alla Camera e Antonio Gentile al Senato.
Interpellati hanno negato una risposta e non si sono ancora espressi favore dell’abolizione i due senatori della Lega Roberto Calderoli, vice-presidente del Senato e Raffaele Volpi.
Giocano a “nascondino” con la legalità anche Edmondo Cirielli di Fratelli d’Italia ed i rappresentanti di Forza Italia Simone Baldelli, Gregorio Fontana della Camera e Francesco Scoma, Cosimo Sibilia, Lucio Malan del Senato.
Nessuna risposta ancora da Ferdinando Adornato e Antonio De Poli di Per l’Italia, Stefano Dambruoso di Scelta Civica-Camera e i senatori Lucio Barani (Gal) e Hans Berger (Svp).
Ora come non mai occorre il fiato sul collo di tutti i cittadini onesti!
Invia tweet e mail ai 21 parlamentari che non sostengono la proposta di abolizione dei vitalizi per i condannati.” M5S Parlamento

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...