CON TUTTO IL RISPETTO….PER CHI?

Standard

10947222_510927232379558_8301799518581496343_n

COMUNICATO DEL PD VALSAMOGGIA E DEI SUOI CESPUGLI

Valsamoggia, 31 gennaio 2015 – A partire dall’insediamento del Consiglio Comunale di Valsamoggia dell’11 giugno 2014, sono già 4 i Consiglieri Comunali del Movimento 5 Stelle ad essersi dimessi dal Consiglio, compreso il candidato Sindaco che è rimasto in carica per soli 6 mesi. Non si smentisce neppure qui l’attitudine dei 5stelle che vediamo tutti i giorni a livello nazionale: quella di essere molto bravi a parlare, ma di dimostrarsi un po’ meno bravi quando si tratta di fare sul serio, impegnarsi concretamente per il bene comune portando a casa risultati per la cittadinanza, studiare le problematiche con cui gli amministratori seri si trovano a fare i conti ogni giorno per decidere in modo consapevole e portare contributi costruttivi al dibattito.
L’attitudine a prendere un po’ la politica come uno spettacolo, a candidarsi in Consiglio Comunale senza magari avere mai davvero avuto l’intenzione di entrarci, a proclamare di essere gli unici a combattere contro la “Kasta” per poi scoprire che in Consiglio comunale i privilegi sono davvero pochi ed il lavoro è tanto.

Sarebbe anche un tantino comico, se non fosse preoccupante per lo svilimento delle istituzioni che contribuisce a creare, il fatto che questi fieri combattenti dei costi della politica, costringano per la seconda volta il Consiglio Comunale di Valsamoggia a riunirsi – con relativa uscita dei, seppur esigui, soldi pubblici del gettone di presenza – soltanto per surrogare l’ennesimo consigliere dei
5stelle dimissionario.
Per questo, come gruppi di maggioranza, abbiamo deciso di devolvere a Volhand, associazione del territorio impegnata da anni in favore dell’integrazione e dell’autonomia delle persone disabili, il gettone di presenza del consiglio comunale tenutosi questa mattina 31 gennaio nel municipio di Bazzano.

Chissà se i cittadini che hanno eletto queste persone a rappresentarli si aspettavano questo. Con tutto il dovuto rispetto per il M5S e per tutte le forze politiche del territorio, noi ci saremmo aspettati altro da chi prometteva di portare un’ondata di rinnovamento e di contributo anche alla politica locale.

i capigruppo di maggioranza
Lorenzo Baldini – Partito Democratico
Juri Lolli – Insieme per Valsamoggia Daniele Sindaco

IL PD VALSAMOGGIA, LA LISTA DI APPOGGIO AL PD, IL SINDACO, SCRIVONO COMUNICATI OFFENSIVI SULLA ATTIVITA’ DEL GRUPPO M5S VALSAMOGGIA (e subito riportati dal nuovo giornale del partito RENZUSCONI “Il Resto del Carlino”).
ORA SENZA FARE POLEMICA, SUL LORO SITO “PD VALSAMOGGIA” RISPONDIAMO, COME SOTTO RIPORTATO, MA SU QUESTO TEMA NON MOLLEREMO DI UN CENTIMETRO. PERCHE’ L’ARROGANZA DELLA MAGGIORANZA DEVE AVERE DEI LIMITI CHE IN UNO STATO LIBERO SI CHIAMANO DEMOCRAZIA e RISPETTO:

“Per correttezza non interveniamo su queste pagine, ma invitiamo i Capigruppo di maggioranza ed il Sindaco, prima di offendere le persone presenti in una Lista, ad informarsi, con il dovuto rispetto, di problemi e situazioni famigliari. Potrebbero scoprire che la loro voglia di colpire sempre e comunque Cinque Stelle, trova situazioni, che a volte non è il caso di rendere pubbliche, per la sola voglia di apparire e far fare figure di dilettanti al nostro movimento (anche perchè non abbiamo ancora trovato dei FENOMENI nella maggioranza che governa il nuovo Comune…anzi è una bella gara fra il miglior DILETTANTE ALLO SBARAGLIO).

Prima la persona poi la “guerra politica”, per noi è una priorità, come vediamo non condivisa dalla maggioranza. Le altre affermazioni sono, volute menzogne, in quanto tutte le procedure sono state discusse con gli uffici competenti ed agito SOLO ed ESCLUSIVAMENTE, in base alle loro indicazioni. Ma di questo riparleremo nel rispetto dovuto a famiglie e cittadini”.

Di seguito riportiamo il comunicato stampa inviato al “Resto del Carlino”:

“Iniziano dunque così i lavori del Consiglio Comunale di Valsamoggia nel 2015: una “bella” sterile polemica rivolta al Gruppo consiliare 5 stelle da parte del gruppo di maggioranza. Davvero un buon inizio!
E’ vero infatti che quanto letto nel quotidiano locale di domenica corrisponde a verità: il nostro capogruppo si è dimesso dal suo incarico per importanti motivi di lavoro a fine dicembre, e che i due candidati della nostra lista che hanno totalizzato più preferenze non hanno potuto, per motivi di lavoro e famigliari nel frattempo presentatisi, accettare di occupare il posto vacante. L’onore di rappresentare il Movimento 5 Stelle in Consiglio Comunale, insieme al Sig. Filippo Migliori, è quindi toccato al Sig. Vesco Diego.
E’ bastato questo avvicendamento, se vogliamo anomalo, ma perfettamente comprensibile, per farci etichettare dal gruppo di maggioranza “poco seri e inaffidabili”, come se la serietà di un gruppo potesse essere definita in base ad una sua riorganizzazione interna nella rappresentanza e non dal lavoro che svolge sul territorio l’insieme delle persone collegate al nostro Movimento.
Tutta questa polemica ci pare grottesca e paradossale: un attacco, a nostro avviso, scientificamente preparato per gettare discredito verso il nostro gruppo; gruppo di “normali e onesti” cittadini prestati alla politica che sta lavorando sul territorio, seppur nella consapevolezza della propria inesperienza e non certo appoggiati da “politici a tempo pieno” come altri.
Verrebbe da domandarsi il motivo di tutto questo astio nei nostri confronti, ma noi del Movimento 5 Stelle ormai non ci meravigliamo più: venire additati per questioni interne come queste o, a livello nazionale, per esempio per il rendiconto di scontrini, mentre le cronache giornalistiche registrano ogni giorno esempi di “serietà” targata PD con il coinvolgimento in scandali di ben altra portata dei suoi esponenti ad ogni livello, rende palese la contraddizione.
Rimandiamo quindi al mittente le accuse che ci vengono rivolte, invitando il gruppo di maggioranza a concentrarsi su argomenti seri e concreti, poiché probabilmente i cittadini di Valsamoggia non si ricorderanno di loro per aver messo in cattiva luce i 5 stelle, ma per le azioni utili al territorio oggi, in verità, assolutamente normali e paragonabili a quelle di identici Comuni con medesimi abitanti.
Per dovere di cronaca infine ci preme sottolineare che i due consigli straordinari, per le surroghe dei candidati, si sarebbero potuti convocare con un unico argomento all’OdG (cioè la surroga) che sarebbe così forse durato meno di 10 minuti. La durata di un consiglio inferiore ai 35 minuti, infatti, avrebbe evitato l’accredito ai Consiglieri del gettone di presenza.
Cogliamo l’occasione per salutare tutti i lettori del Resto del Carlino invitandoli a restare in contatto con noi all’indirizzo di posta valsamoggiainmovimento@gmail.com o sul sito internet valsamoggia5stelle.wordpress.com o sul nostro profilo facebook

Movimento 5 Stelle Valsamoggia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...