A UN ANNO DALL’ALLUVIONE, L’EMILIA ASPETTA ANCORA

Standard

alluvione-thumb-500x419-43122

Ad un anno dall’alluvione che ha interessato L’Emilia manca ancora la zona franca urbana e la legge organica sulle emergenze. Il partito che ha il governo, da Roma a Modena, copi le proposte del M5S presentate ai Prefetti!

Noi del M5S ci siamo battuti e continueremo a farlo per avere una tassazione di vantaggio per le imprese,
una Zona franca urbana di cui tutti parlano ma che quando si tratta di votarla tutti si nascondono dietro una superiore ragion di Stato. Avevamo l’ ennesima possibilità con la recente legge di Stabilità, ma il nostro emendamento è stato bocciato. Sono decine le occasioni perse, dal terremoto ad oggi; cosa si aspetta? Si abbia almeno la decenza di dire apertamente che il Governo non la vuole concedere e se ne tragga le considerazioni.

Siamo stanchi di vedere la scure della scadenza per la restituzione delle tasse sospese ripresentarsi continuamente, lottare per rinvii di volta in volta che non affrontano il cuore del problema. Quei tributi non si possono pagare, vanno rivisti, ridotti, cancellati; occorre mettere mano seriamente ad una tassazione agevolata in caso di calamità naturale, come in altri casi già si è fatto, ma non da noi.

Non sarà il Milleproroghe in discussione, come qualcuno pensa, che ci permetterà questo. Noi l’emendamento per rinviare ancora di un anno la restituzione delle tasse l’abbiamo presentato; sarà votato anche dai colleghi locali del partito di governo? O li vedremo, come al solito, limitarsi alle promesse per cercare almeno di salvare la faccia?

Una ricostruzione, pagata anticipatamente con i soldi dei danneggiati (ad oggi solo il 10% circa degli indennizzi sono stati erogati) per colpa di unaburocrazia che fa da scudo alla presentazione stessa delle domande, frutto della malfidenza degli amministratori, dello staff Errani, verso i cittadini, che non riesce a spendere neppure le risorse di cui dispone. «L’immagine dell’efficienza emiliana, e ce ne rammarichiamo per primi, sta tutta nella disastrosa gestione del post terremoto – dicono i portavoce Michele Dell’Orco e Vittorio Ferraresi – e se qualcosa di meglio per l’alluvione si è fatto è perché si è fatto diversamente. A questo proposito, merita ricordare che nonostante un nostro ordine del giorno approvato alla Camera, i danni per le case in classe A, terremotate, non sono ancora riconosciuti».

Purtroppo la maggioranza non vuole portare avanti l’unica cosa che andrebbe veramente fatta ovvero una legge nazionale per le emergenze sismiche o idrogeologica ormai sempre più frequenti nel nostro Paese,
un provvedimento che metta nero su bianco le procedure da seguire, i fondi a disposizione e i diritti dei cittadini. Solo così si metterà fine a lentezze burocratiche e a disparità di trattamento tra cittadini nelle varie emergenze.
Noi abbiamo già preparato un documento che abbiamo anche portato ai Prefetti e che, tra le altre cose, prevede tasse sospese durante lo stato di emergenza, piano di rateizzazione alla scadenza, aiuti per i commercianti, fondi ai comuni, fondo bancario attivato per consentire la sospensione dei mutui. Basterebbe solo copiarlo e magari portarlo in consiglio dei Ministri come provvedimento urgente. Ma la verità è che fa comodo alla Casta trasformare i diritti dei cittadini in favori a loro concessi, un poco alla volta, piccoli aiuti in cambio di qualcos’altro o anche solo di visibilità elettorale-

Il partito che governa ha l’onere della responsabilità, al M5S, per ora, il compito di opposizione, sempre comunque dalla parte dei cittadini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...